Warning: array_shift() [function.array-shift]: The argument should be an array in /web/htdocs/www.nodalmolin.it/home/config/ecran_securite.php on line 283
guerra | No DalMolin

Questa terra è la nostra terra.


guerra

La nostra mobilitazione è, prima di tutto, contro la guerra e le sue basi. Non vogliamo essere complici delle distruzioni e dei lutti portati dai militari statunitensi in mezzo mondo; non vogliamo ospitare coloro che seminano lutto e disgrazie. Opporsi al Dal Molin significa, prima di tutto, provare a mettere un granello di sabbia nei meccanismi della guerra.

28 dicembre 2016

Guerre per il petrolio e petrolio per le guerre

I cambiamenti climatici generano guerre. E le guerre generano i cambiamenti climatici. Facciamo le guerre per i combustibili fossili e consumiamo combustibili fossili per fare le guerre. Ci siamo mai chiesti quanto costa un carro armato in termini di emissioni di Co2? Quante emissioni serra porta con sé un bombardamento?

28 dicembre 2016

19.12 Centinaia di persone alla fiaccolata per Aleppo

Centinaia di vicentini hanno risposto all’appello per la fiaccolata contro il massacro di migliaia di uomini, donne e bambini ad Aleppo e in tutta la Siria. Qui sotto le foto della manifestazione.

27 novembre 2014

Stare a Mehesser e sentirsi a casa

In questi giorni stiamo dormendo a due chilometri dalla parte di Kobane controllata dall’Isis. Tra noi e loro ci separa solo una collinetta, presidiata dall’esercito turco, e una rete con filo spinato. Eppure ci sentiamo a casa.

8 ottobre 2014

Vicenza con Kobane

Venerdì 10 settembre, ore 19.30, Piazza Castello, Vicenza

1 maggio 2014

WARS ON DEMAND

E’ stato presentato al Terre Resistenti Fesital il libro curato da Vicenza Libera dalle servitù militari

7 aprile 2014

Jeju, arrestati attivisti no base

Oggi 4 persone sono state arrestate in Gangjeong, il piccolo villaggio ribelle di 1000 abitanti nell’isola di Jeju (a sud della Corea del sud), che da anni si oppone strenuamente all’installazione di una nuova base navale militare americana.

6 marzo 2014

L’ombra lunga della Nato su Vicenza

Secondo un noto opinionista di un noto giornale italiano finchè l’Europa si presenterà al resto del mondo come il cavallo di troia che gli statunitensi utilizzano per piazzare basi e centri di eccellenza dai nomi più improbabili ma dagli obiettivi assai evidenti di intelligence e pronto intervento nelle vicende di altri paesi, allora la sua politica estera sarà sempre poco credibile anzi sospetta. E questa ambiguità potrà essere fugata solo uscendo dalla Nato. Parola di Sergio Romano sul Corriere della sera a commento delle vicende in Georgia prima ed in Ucraina adesso.

5 febbraio 2014

F-35: il ritardo è servito

n anteprima per Altreconomia l’analisi del documento del Pentagono che analizza le problematiche del programma degli F-35 e lancia un forte allarme sui rischi di ritardo. L’Italia potrebbe aver iniziato ad acquistare velivoli che non hanno raggiunto le caratteristiche e specifiche tecniche previste dal contratto.

13 gennaio 2014

Italia addestra militari libici contro i migranti

È già in Italia il primo contingente di militari libici che sarà addestrato principalmente in funzione di vigilanza e contrasto dei flussi migratori. Si tratta di 340 uomini che svolgeranno a Cassino (Fr), presso l’80° Reggimento addestramento volontari dell’Esercito italiano, un ciclo addestrativo di 14 settimane.

9 dicembre 2013

Afghanistan oggi, sguardo di donne

Sabato 7 dicembre abbiamo incontrato Malalai Joya. Serata emozionante, con un pubblico attento e molto partecipe. Malalai ci ha aggiornato sulla situazione del suo martoriato paese. Dopo 12 anni di presenza di truppe statunitensi e NATO, la situazione è molto lontana da quello che i media ci raccontano.

Sfoglia: | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | ... | 20 |
In primo piano
il totem delle grandi opere
Multimedia
 
I più cliccati
Comunicato stampa Vicenza, tra stupri e accuse alle vittime