Warning: array_shift() [function.array-shift]: The argument should be an array in /web/htdocs/www.nodalmolin.it/home/config/ecran_securite.php on line 283
In cinque digiunano con Don Bizzotto | No DalMolin

Questa terra è la nostra terra.


21 agosto 2009

In cinque digiunano con Don Bizzotto

 

E’ iniziato ieri alle 12 lo sciopero della fame contro la base Usa di Don Albino Bizzotto, fondatore dei Beati i costruttori di pace. Niente pranzo, niente cena, l’unica cosa a cui non rinuncia sono le tante bottigliette di acqua minerale custodite nel frigorifero del camper in cui dorme: un camper a due passi dal cantiere di viale Ferrarin.

«E’ un modo per far tornare un eco nazionale a questa vicenda – spiega il
prete pacifista – che non è affatto vicentina, ma riguarda le scelte dell’Italia. La base non va in ferie, qui gli operai lavorano anche ad agosto, ma nemmeno la pace resta ferma. E’ importante che la gente si mobiliti anche da fuori Vicenza, come me». Don Albino segna su un’agenda tutte le persone che vengono a trovarlo: nel pomeriggio sono venuti in più di venti. Si siedono sulle sedie di plastica sul retro del camper, dove c’è un po’ di ombra, e rimangono a chiacchierare e scherzare. C’è anche Danilo Schenato, il signore di settantacinque anni che ha già sulle spalle due scioperi della fame contro la base.

Ieri si è unito alla protesta di Bizzotto, insieme ad altri quattro; i loro nomi sono segnati su un foglio appeso sul camper, per oggi già qualcun altro si è prenotato. «Digiunare non mi piace, ho fame, ma fino a quando il fisico resiste vado avanti – dice il prete -. La speranza per il cantiere è che le previsioni dei geologi sulla sua pericolosità si dimostrino vere, e portino a riconsiderare il progetto. Il punto è che se una cosa non è giusta va detto, anche se dirlo non ha un’utilità».

In viale Dal Verme chi passa in auto si fa sentire: a volte salutano Don Bizzotto, a volte gridano frasi come «Andate a lavorare!». «Prima mi hanno urlato “zingaro” - dice sornione -. A me ha fatto piacere, con sinti e rom ho a che fare tutti i giorni».

di Giulio Todescan

Tratto da Il Corriere Veneto

TAG: Corriere della Sera iniziative dal molin
Rassegna stampa
In primo piano
16G 2017 Vicenzasisolleva! Raccolta firme e assemblea (...)
Multimedia