Warning: array_shift() [function.array-shift]: The argument should be an array in /web/htdocs/www.nodalmolin.it/home/config/ecran_securite.php on line 283
Aperto il parco pubblico, venite subito! Ci restiamo fino a domani | No DalMolin

Questa terra è la nostra terra.


24 aprile 2010

Aperto il parco pubblico, venite subito! Ci restiamo fino a domani

 

CARABINIERI PISTOLA IN PUGNO: guarda la foto

Un centinaio di attivisti contro la nuova base militare statunitense al Dal Molin ha aperto, pochi minuti fa, il Parco della Pace nel lato est dell’ex aeroporto, tagliando la recinzione; l’intenzione è quella di attrezzare l’area per il pic nic organizzato per domenica 25 aprile e dando così un senso attuale alla Festa di Liberazione: i manifestanti, infatti, resteranno nell’area fino a domani sera (passando la notte nelle tende), e invitano la cittadinanza ad attraversare il nuovo parco pubblico.

Due settimane fa il Consiglio Comunale, con un ordine del giorno, ha riconosciuto il diritto della città a veder realizzato un grande parco nell’area ancora non devastata dalle costruzioni statunitensi; ma, come è noto, Enac - che amministra quell’area - ha concesso a Esperia Aviation una nuova licenza di volo per trasformare quel territorio in eliporto. "Nel nostro parco - hanno ribadito i cittadini - devono volare soltanto acquiloni e aironi".

L’apertura del parco è un primo messaggio a Esperia che pensa di far profitti calpestando i diritti dei vicentini; il parco pubblico non è un regalo o una possibile compensazione alla città, bensì un diritto dei suoi abitanti che già oggi subiscono i danni della presenza militare statunitense.

Questo pomeriggio il programma prevede la cura degli alberelli piantati tre anni fa dai NoDalMolin, con la concimazione e il taglio dell’erba. Domattina, a partire dalle 5.00 e per tutta la giornata, pic nic, animazioni e assemblee per far diventare di tutti uno spazio che, alcuni, vorrebbero veder circondato dal filo spinato. "La nostra Festa di Liberazione - hanno affermato i NoDalMolin - quest’anno la passeremo nella nostra terra, libera da servitù militari e interessi di pochi".

TAG: Primo piano Video Gallerie fototografiche iniziative altrocomune parco della pace
Comunicati stampa
In primo piano
Unesco o non unesco è ora di dire basta!
Multimedia